Trattamento efficace della rinite durante l'allattamento

L'allattamento al seno è un periodo in cui una donna ha bisogno di applicare medicinali efficaci ma sicuri per malattie che non penetrano nel latte e non influenzano il corpo del bambino.

Un problema molto comune, specialmente durante la stagione fredda, è il naso che cola. Quali metodi di trattamento possono essere utilizzati da una madre che allatta per curare rapidamente la rinite, senza danneggiare la salute del bambino?

Naso che cola con HBV: principali cause e sintomi

Un naso che cola è solo un sintomo di malattie otorinolaringoiatriche.

L'insorgenza di rinite è il primo segno di malattia respiratoria. Molto spesso, un naso che cola accompagna malattie quali infezioni respiratorie acute, influenza, ARVI, mal di gola, tonsillite, faringite.

Un naso che cola può anche verificarsi come reazione a un determinato allergene, più spesso a peli e piume di animali, polline delle piante, muffe, sostanze chimiche. La rinite si osserva nello sviluppo della sinusite, che include sinusite, sfenidite, sinusite frontale.

Lo sviluppo della rinite può provocare i seguenti fattori:

  • sottoraffreddamento
  • Lesioni o difetti nasali nella struttura della cavità nasale
  • Aria secca
  • Sistema immunitario indebolito
  • Vivere o lavorare in un ambiente non favorevole all'ambiente
  • Cattive abitudini

Un naso che cola nelle madri che allattano è solitamente accompagnato dai seguenti sintomi:

  • Congestione nasale
  • Scarico abbondante dai passaggi nasali
  • Disturbo del sonno
  • starnuti
  • lacrimazione
  • Deterioramento dell'olfatto
  • Respirazione nasale ostruita
  • Debolezza generale
  • mal di testa
  • Dolori muscolari e articolari
  • febbre
  • Inoltre possibile dolore e mal di gola.

Quali segni sono considerati pericolosi, possibili complicazioni

Eseguire un naso che cola può causare gravi complicazioni.

Una madre che allatta deve essere consapevole del fatto che ci sono sintomi che richiedono la consulenza di un esperto. Queste funzionalità includono:

  • Scarica ad alta densità
  • Il muco secreto ha acquisito una tinta gialla o verdastra
  • Ipertermia più di tre giorni
  • Dolore quando si preme sulla zona del seno
  • Emicrania frequente
  • Odore sgradevole di scarico
  • Un naso che cola che non dura più di dieci giorni
  • Mancanza di respiro
  • Forte tosse

Dovresti anche contattare il tuo medico se l'uso di droghe per uso locale non ha un effetto terapeutico entro una settimana.

Ulteriori informazioni su come trattare un naso che cola a casa possono essere trovate nel video:

Se una donna ha ignorato questi sintomi e non ha iniziato il trattamento in tempo, allora lo sviluppo di tali complicanze è possibile:

Particolarmente pericolose sono le sinusiti, le cui complicazioni sono più gravi, perché possono portare a sepsi, ascesso cerebrale, meningite.

Spray nasali sicuri e gocce durante l'allattamento

I farmaci per il comune raffreddore vengono assunti in base al motivo della sua insorgenza.

Ci sono diversi tipi di gocce nasali e spray che vengono utilizzati nel trattamento della rinite durante l'allattamento:

  • Vasocostrittore. Se i passaggi nasali sono bloccati, si raccomanda alla donna di usare gocce di vasocostrittore. Durante l'allattamento, è possibile seppellire il naso con mezzi nasali come Nazol, Galazolin, Noksprey, Nazivin, Tizin. Queste gocce aiutano ad eliminare il gonfiore della mucosa nasale, facilitano la respirazione e migliorano il benessere. Tuttavia, va ricordato che l'uso di questi medicinali per più di cinque giorni crea dipendenza. È stato inoltre dimostrato che un farmaco come il Naphthyzin riduce la produzione di latte. Pertanto, è meglio sostituirlo con altri agenti vasocostrittori.
  • Glucocorticosteroidi. È consentito l'uso di gocce di nuova generazione.
  • Antistaminici. Le gocce di Allergodil, Azelastine contribuiranno a rimuovere il gonfiore ed eliminare la reazione allergica. I principi attivi di questi farmaci penetrano nel latte materno in quantità minime.
  • Gocce su phytobasic. Sicuro durante l'allattamento al seno è considerato il farmaco Pinosol. Contengono oli di pino, menta ed eucalipto. Tuttavia, una controindicazione al loro uso è l'intolleranza individuale ai componenti attivi dello strumento.

Prima di seppellire o irrigare i passaggi nasali, è necessario pulire il naso delle secrezioni. Per fare questo, soffia il naso o fai il bucato.

Prescrivere gli agenti farmacoterapeutici e determinare il loro dosaggio dovrebbe essere uno specialista esperto. La selezione e la terapia indipendente dalla droga sono gravate dallo sviluppo di complicazioni indesiderate nel bambino e dall'aggravamento del problema in una madre che allatta.

Inalazione del nebulizzatore con rinite

L'inalazione del nebulizzatore è considerata un metodo efficace e sicuro per il trattamento della rinite con HB

L'inalazione può essere eseguita utilizzando un apparecchio speciale progettato specificamente per questa procedura: un nebulizzatore. Per questo, la soluzione medicinale viene versata nel serbatoio del dispositivo, dopodiché il dispositivo viene acceso.

Una donna deve indossare una maschera per nebulizzatore e inalare i vapori curativi con il naso. L'espirazione deve essere effettuata per via orale. La procedura è raccomandata per la rinite entro cinque-quindici minuti.

Per inalazione, possono essere utilizzate soluzioni saline speciali, che possono essere acquistate in farmacia. Usato anche brodi di erbe.

L'uso di oli essenziali è considerato efficace per la procedura. A freddo, vengono utilizzati i seguenti oli:

  • eucalipto
  • Olio dell'albero del tè
  • conifero
  • camomilla
  • Kalendulovoe
  • limone
  • rosa

A questo scopo, un paio di gocce di olio essenziale vengono aggiunte all'acqua calda nel nebulizzatore. È importante ricordare che prima di inalare è necessario liberare i passaggi nasali dal muco facendo il lavaggio.

Per un migliore effetto terapeutico, non è consigliabile uscire circa due ore dopo l'inalazione, specialmente durante la stagione fredda.

Controindicazioni per inalazione con estratti di erbe e oli aromatici possono essere la rinite allergica. Se sei ipersensibile, questa procedura può esacerbare i sintomi della malattia.

Lavaggio nasale

Aqua Maris - farmaco efficace per il lavaggio del naso

Un trattamento efficace per la rinite sta lavando i passaggi nasali. La procedura viene eseguita utilizzando soluzioni già pronte che possono essere acquistate presso le farmacie. I più popolari sono i farmaci a base di acqua purificata dal mare.

Pertanto, gli esperti prescrivono spesso di lavare il naso con i seguenti mezzi:

Tali soluzioni idratano efficacemente la membrana mucosa, puliscono i passaggi nasali dalla polvere e dal muco, forniscono una diluizione della viscosità delle secrezioni e la loro scarica dai passaggi nasali. Inoltre, aumentano l'immunità locale, rafforzano i vasi sanguigni, riducono il processo infiammatorio.

Puoi sciacquare il naso con acqua salata, preparandolo a casa. Per fare questo, prendi mezzo litro di acqua calda e un cucchiaino di sale marino. Mescolare bene per sciogliere il sale, filtrare il liquido. Sostituire il sale marino può essere bollito convenzionale. Nella soluzione per il lavaggio, è possibile aggiungere una goccia di iodio.

Terapia alternativa

Inalazione di vapore - uno dei migliori metodi popolari di rinite

Tra le droghe popolari usate inalanti e gocce, preparate a casa.

Quando il metodo di inalazione, decotti di tali erbe medicinali sono utilizzati:

  • calendola
  • farfara
  • Betulla (foglie o germogli)
  • Camomilla Farmacia
  • millefoglie
  • maggiorana
  • timo
  • salvia
  • Pino (gemme)
  • Eucalipto (foglie)
  • La successione

Per preparare il brodo, puoi prendere uno o più ingredienti. Un cucchiaio di piante frantumate deve essere riempito con acqua bollente (circa un bicchiere). Dopo di ciò, il farmaco viene insistito per mezz'ora.

Inoltre, decotto di camomilla, è possibile lavare la cavità nasale o infondere.

Instillare passaggi nasali possono essere madri che allattano carota o succo di barbabietola. È anche raccomandato per eliminare le comuni gocce fredde da aloe, ciclamino o kalanchoe. Le gocce dei succhi di queste piante sono particolarmente efficaci quando la secrezione dal naso diventa densa e acquista anche un odore sgradevole e un colore giallastro-verdastro. Per instillazione del naso applicato olio di olivello spinoso. Per questo, e succo di cipolla. Inoltre, è possibile tagliare la pianta finemente, insistere su olio vegetale e quindi diffonderlo con un mezzo dei seni.

Un sottile strato può essere applicato all'unguento mucoso nasale preparato da calendula o erba di San Giovanni. Sulla zona intorno al naso, è possibile applicare un impacco di rafano nero. Se metti un panno con del sale caldo sul naso, ti aiuterà a sbarazzarti del gonfiore del naso.

L'allattamento al seno con un raffreddore

Gli esperti consigliano di non interrompere l'allattamento, se una donna ha il naso che cola. Con il latte materno, il bambino riceve anticorpi contro la malattia, il cui sintomo è la rinite.

Non considerato una controindicazione all'allattamento al seno e all'ipertermia. Attaccare al seno del bambino impedisce il verificarsi di lattostasi.

È importante notare che se il trattamento della rinite complicata richiede farmaci, una controindicazione alla ricezione della quale è l'allattamento, allora la donna deve eseguire il pompaggio ogni quattro ore. Il latte in ceppi dopo l'assunzione di farmaci non è raccomandato. Non è inoltre consigliabile far bollire il latte materno, perché perde tutte le proprietà curative e benefiche.

Per il miglior effetto terapeutico nel trattamento della rinite, si raccomanda di osservare le seguenti condizioni:

  • Attaccati al riposo a letto.
  • Più spesso per ventilare la stanza, monitorare l'umidità dell'aria.
  • Segui il regime di bere.
  • Quando è necessaria la rinite allergica per eliminare l'agente patogeno.

Per prevenire l'infezione del bambino dalle malattie respiratorie della madre della madre, è desiderabile alimentare il bambino in una benda di garza. Quando si raccomanda anche la rinite in una madre che allatta consultare uno specialista su quali misure preventive devono essere seguite per prevenire lo sviluppo della malattia in un bambino.

Cosa può curare una mamma che allatta a freddo: farmaci vasocostrittori e gocce durante l'allattamento

Un naso che cola è un precursore della rinite o malattia respiratoria acuta. Lo sviluppo della malattia porta alla comparsa di nuovi sintomi: tosse, febbre, dolore alla gola. La forma lieve della rinite è facilmente curabile a casa. La malattia complicata richiede supervisione medica. È particolarmente importante visitare un medico durante l'allattamento, se la temperatura e il naso che cola persistono per diversi giorni.

Di per sé, un naso che cola - solo un sintomo che può indicare la presenza di una malattia più grave.

Manifestazioni di rinite

ARI è un nome comune per i raffreddori causati da vari virus. L'attacco di ciascun tipo di virus è localizzato, interessando alcune aree. Il naso che cola si verifica a causa dell'attivazione dei rinovirus che attaccano la membrana mucosa dei seni mascellari. L'impatto negativo dei rinovirus provoca la comparsa di secrezioni e gonfiore della mucosa. Il naso che cola si esprime in due fasi:

  1. Prima fase Scarica abbondante e liquido, indicando la lesione iniziale della mucosa. Starnuti costanti o intermittenti, lacrimazione e occhi arrossati.
  2. Seconda fase Lo scarico è denso, consistenza mucosa. Manifesta il giorno 3 della malattia. Il muco che scorre dal naso acquista un colore bianco con una tinta gialla o beige. Questo carattere di scarica è spiegato dall'azione delle forze immunitarie nell'area della mucosa nasale.

Come proteggere il bambino dalla mamma fredda?

La rinite infettiva in una madre che allatta può andare al bambino, se non si adottano misure per proteggere le briciole dalla malattia della madre. Una donna che allatta, al fine di non infettare un bambino, deve osservare le seguenti regole:

  • iniziare a nutrire solo in una maschera protettiva;
  • mantenere l'umidità interna nella regione del 65-75%;
  • condurre regolarmente l'aerazione e monitorare la temperatura della stanza in modo che sia di 21-23 gradi;
  • cambia spesso vestiti in cui la madre nutre il bambino.
Una normale maschera medica aiuterà a proteggere il bambino dai batteri durante l'alimentazione.

Come trattare un naso che cola?

Scoprendo che un naso che cola non appartiene ad una malattia separata, ma serve come uno dei segni di infezioni respiratorie acute, è naturale presumere che il suo trattamento venga effettuato in un complesso. Considera i componenti principali della terapia:

  • Riposo a letto Mira ad alleviare il decorso della malattia e a ridurne la durata. È necessario mantenerlo per 2-3 giorni al fine di prevenire il peso della malattia.
  • Bevi molta acqua. Aumentare la quantità di liquido consumato: tè, composta, acqua senza gas. Le bevande aiuteranno a rimuovere le tossine che si formano durante l'attività attiva dei virus, migliorare le condizioni generali della madre che allatta.
  • Aria umida e fresca. Mentre sei nella stanza per un lungo periodo, cerca di mantenere la normale umidità all'interno, ventilare regolarmente le stanze. L'indicatore dell'umidità non può essere abbassato al di sotto del 60%, altrimenti le mucose del naso avvertiranno disagio dall'asciugarsi, il muco peggiorerà per separarsi, impedendo il lavoro della difesa immunitaria. Utilizzare un umidificatore domestico per la stagione di riscaldamento.
  • Mantenere la temperatura dell'aria nella casa nella regione di +22 gradi.
  • Abbassamento della temperatura corporea Un raffreddore durante l'allattamento spesso causa un aumento della temperatura (si consiglia di leggere: Un raffreddore in una madre che allatta: come e cosa trattare?). Sbrigarsi a prendere l'antipiretico non vale la pena se il termometro mostra meno di 38,5. Abbassare un piccolo aumento è irrazionale, poiché è un indicatore della lotta del tuo corpo contro le infezioni. Il sistema immunitario produce anticorpi che uccidono i virus. La temperatura superiore a 38, 5 gradi rimuoverà paracetamolo o ibuprofene. Entrambi i farmaci hanno un effetto analgesico, alleviare il mal di testa e la febbre catarrale. Inoltre, l'ibuprofene ha un effetto antinfiammatorio.

Quali droghe sono consentite per l'uso?

L'uso di anti-rhinitis, quando si somministra il seno al bambino, viene effettuato in modo sintomatico - ricorrere ai farmaci, concentrandosi sul proprio benessere. Scopriremo come trattare un naso che cola da una madre che allatta. La congestione nasale aiuterà ad eliminare i farmaci vasocostrittori. Se riesci a respirare liberamente, non scavare il naso. Riferendosi all'opinione del ginecologo Svetlana Babylon. Il principale specialista del dipartimento di MSMU afferma che per ARD è tipico un breve periodo di flusso. Contro il comune raffreddore, è possibile utilizzare gocce antimicrobiche, azione vasocostrittrice e idratante. Vediamo cosa ci offrono le farmacie.

Farmaci vasocostrittori

I farmaci vasocostrittori sono fatti sulla base di varie sostanze attive. L'assistenza sanitaria russa per le donne in allattamento ha permesso l'uso di tali farmaci: "Tizin", "Naphthyzin", "Nazivin" e "Galazolin". L'azione dei farmaci mira a rimuovere il gonfiore delle mucose, facilitando la respirazione. L'uso pratico delle droghe ha identificato alcune di esse come indesiderabili per l'uso durante l'allattamento al seno. Quindi, "Naphthyzin" ha assegnato il secondo livello di pericolo. Nonostante il fatto che la sostanza attiva naphazoline non sia stata studiata per il grado di influenza sull'allattamento, i medici non li consigliano di abusarne.

Si noti che i medici hanno ottenuto dati sugli effetti collaterali del farmaco, manifestati nei neonati. Nonostante il basso livello di secrezione del farmaco nel latte materno, "Naphthyzin" può causare tono vascolare, aritmia cardiaca, irritabilità nei bambini. L'uso prolungato del farmaco da parte della mamma provoca una diminuzione della lattazione.

Sostanze attive e loro caratteristiche

  • "Nazivin", "Knoxray", "Nazol" (si consiglia di leggere: istruzioni per l'uso di gocce "Nazivin" per i neonati). La sostanza lavorativa è ossimetazolina. Il libro di riferimento E-LACTANCIA fa riferimento a cadute al primo livello di pericolo, indicando un basso rischio di effetti collaterali per madre e bambino. Hanno secrezione inespressa nel latte materno, ma possono causare aritmia cardiaca e ipertensione. Si raccomanda un dosaggio e una ricezione rigorosi della durata massima di 3 giorni.
  • "Nazol" - una combinazione di farmaci con fenilefrina. Agisce contro il gonfiore. È usato nella terapia pediatrica fino a 1 anno. Ha una biodisponibilità minima, che esclude gli effetti collaterali se applicato localmente. Gli studi sulla sostanza lavorativa, condotti nel 2014, hanno confermato la sicurezza della fenilefrina in piccole dosi.
  • "Azelastine", "Allergodil" - entrambi i farmaci contengono il principio attivo azelastina. Appartengono agli antistaminici, il livello di secrezione nel latte materno è minimo. E-LACTANCIA li fa riferimento a farmaci con un effetto locale ea basso rischio. Raccomandato nel trattamento della rinite allergica e infettiva. Eliminare la grave congestione nasale e la pesante fuoriuscita dal naso. Mostrato durante l'alimentazione e formulazioni fatte sulla base di cetirizina e loratadina.
  • "Fluticasone", "Nazarel", "Fliksonaze", "Nasonex", Mometasone è una linea di farmaci glucocorticoidi di nuova generazione. La compatibilità con l'alimentazione del latte è stata dimostrata da studi internazionali e confermata dal libro di riferimento E-LACTANCIA. Hanno un effetto pronunciato contro edema e infiammazione. Il livello di assorbimento è minimo. Viene assunto immediatamente dopo l'alimentazione per ridurre la concentrazione di elementi attivi nel latte in microindicatori.

Agenti antimicrobici

Le madri che allattano si adattano agli antimicrobici di origine vegetale. Ad esempio, puoi prendere una goccia di "Pinosol". Il farmaco è consentito per l'allattamento al seno con una riserva per possibili reazioni individuali associate ad un'allergia alla composizione del prodotto. Leggi attentamente ciò che è incluso nel farmaco. Se hai notato manifestazioni allergiche su qualsiasi componente vegetale (oli di pino, menta, eucalipto), rifiuti di comprarlo.

È impossibile per una donna che allatta trattare un naso che cola e infezioni respiratorie acute con rimedi popolari che comportano l'uso di oli essenziali di cumino, anice, tea tree. Le inalazioni con tali componenti aggravano anche le allergie. Siamo sicuri che non sei allergico a queste sostanze: usa gli oli per l'inalazione a casa. Preparare la composizione al ritmo di 2-3 gocce del prodotto su una padella di acqua calda. La procedura di inalazione del vapore dura circa 10 minuti.

Avendo un potente effetto sulla mucosa nasale, lo asciugano molto, si può anche bruciare. La permeabilità del rinofaringe peggiora, la produttività della mucosa è disturbata, il corpo è scarsamente contrapposto alle infezioni.

creme idratanti

La necessità di composizioni idratanti per la rinite è associata all'irritazione della mucosa nasale, che deve essere eliminata per ridurre la gravità della malattia. I preparati idratanti sono fatti da normali soluzioni saline o dall'acqua di mare. Salendo sulla mucosa, la idratano, aumentando la protezione contro i virus. Le madri che si nutrono di latte possono essere prese per lavare "Salin", "Nosol", "Aquamaris" (per maggiori dettagli, vedi: gocce di acquamarina: istruzioni per l'uso per i neonati). I farmaci possono assottigliare il muco viscoso, fornendo un rapido rilascio del passaggio nasale e rendendo più facile la respirazione.

I sostenitori dei metodi domestici possono consigliare di preparare le soluzioni saline per conto proprio. Versare un bicchiere di acqua tiepida in un bicchiere, sciogliervi un cucchiaino di sale, seppellirlo con una pipetta o versare il prodotto preparato in una fiala con uno spray. È impossibile siringare il naso. Il getto che entra nel rinofaringe sotto alta pressione può fluire nel condotto uditivo e entrare nell'orecchio medio. L'irritazione dell'orecchio medio porterà all'otite, quindi alla ARI verrà aggiunta una malattia più grave.

Se il raffreddore non è curato, il moccio continua a fluire, la condizione non migliora, va dal medico. La rinite prolungata dopo il trattamento indica un'infezione batterica nei seni paranasali. Contattare immediatamente un otorinolaringoiatra se la secrezione dal naso diventa verde o se viene aggiunto un mal di testa (si consiglia di leggere: che cosa dovrebbe bere una madre che allatta da un mal di testa?). Per ritardare il trattamento della malattia non può, soprattutto durante l'allattamento.

Trattamento della rinite durante l'allattamento: gocce, spray, inalazioni

Come curare una madre che allatta a freddo? Quali gocce e spray dovrei usare? Cosa fare per combattere efficacemente i raffreddori? Posso ricorrere ai mezzi della medicina tradizionale e quale sarà utile? Caratteristiche del trattamento della rinite durante l'allattamento.

L'aspetto della rinite è il primo sintomo dello sviluppo della malattia respiratoria acuta. La rinite può essere accompagnata da febbre, malessere generale, mal di gola, tosse.

Con un semplice raffreddore comune, puoi far fronte ai suoi sintomi a casa, senza chiedere aiuto a un dottore. È obbligatorio consultare un medico di medicina generale se la temperatura durante l'allattamento al seno viene mantenuta per più di due giorni o se il trattamento locale della rinite non dà risultati superiori a cinque giorni.

Caratteristiche del sintomo

La malattia respiratoria acuta è causata da diversi tipi di virus. Ognuno di loro "preferisce" la sua localizzazione. Rinite espressa causata da rinovirus, che si "depositano" sulla membrana mucosa dei seni mascellari. Stimola il gonfiore delle mucose, provoca secrezioni.

Rinite - una reazione protettiva del corpo. Il muco secreto nel naso ha proprietà antisettiche, lega gli allergeni, rimuove i germi e la polvere dai seni. Qualsiasi goccia nasale durante l'allattamento non ha lo scopo di eliminare la rinite. Riducono il gonfiore, riducono la quantità di muco secreto. Tuttavia, il sollievo completo da un raffreddore è possibile solo dopo un generale recupero del corpo.

Un naso che cola di natura infettiva o rinite acuta attraversa diverse fasi.

  • Scarico liquido abbondante Dicono che la mucosa è infetta. La prima fase è accompagnata da starnuti periodici o frequenti, arrossamento degli occhi e lacrimazione.
  • Scarico mucoso denso. Accompagnare il corso delle infezioni respiratorie acute dal terzo giorno di malattia. Il muco si ispessisce, diventa bianco, con una sfumatura gialla, beige. Ciò suggerisce la localizzazione delle forze di protezione immunitaria nell'area della mucosa nasale.

Tattica di trattamento di rhinitis

La questione di come trattare un naso che cola durante l'allattamento non può essere considerata indipendentemente. Terapia complessa usata per il trattamento delle malattie respiratorie acute.

  • Riposo a letto Permette al corpo di trasferire più facilmente la malattia, riduce il periodo della malattia. Osservalo per almeno due o tre giorni per evitare complicazioni.
  • Bevi molta acqua. Bevi tè caldo, composta, acqua non gassata. L'abbondanza di liquidi nel corpo elimina le tossine - i prodotti di attività vitale di virus, che normalizza la condizione generale.
  • Aria fresca e umida. Ventilare spesso la stanza, specialmente se ci si trova costantemente con il bambino. Guarda l'umidità in modo che le mucose del naso non si secchino. Una bassa umidità inferiore al 60% è dannosa per la membrana mucosa, poiché riduce la secrezione di muco e non consente al sistema immunitario di combattere completamente l'infezione. Durante la stagione di riscaldamento, utilizzare un umidificatore per camera. La temperatura nella stanza non dovrebbe superare i 22 gradi.
  • Temperatura ridotta Il trattamento a freddo per l'allattamento viene raramente dispensato dall'uso di antipiretici. Tuttavia, non dovrebbero essere abusati. Se normalmente tollerate un aumento della temperatura corporea a 38,5 °, non portatelo giù, poiché è in questo momento che il corpo uccide virus e produce anticorpi contro la malattia. L'uso infausto di antipiretici aumenta il periodo della malattia. Ridurre la temperatura quando sale da 38,5 °, usando preparati sicuri a base di paracetamolo e ibuprofene. Hanno un ulteriore effetto analgesico (ridurre il mal di testa, altre manifestazioni di raffreddore "febbre"). L'ibuprofene ha effetti anti-infiammatori.

Terapia farmacologica

Il trattamento della rinite durante l'allattamento viene effettuato in modo sintomatico. Cioè, per applicare questi o altri mezzi necessari per lo stato di salute. Per la congestione nasale, usare agenti vasocostrittori. Se la respirazione non è difficile, non sono necessari.

"Il decorso delle infezioni respiratorie acute è solitamente breve e mite", afferma Svetlana Babylonskaya, ginecologa e specialista presso il Dipartimento di Farmacologia Clinica dell'Università Statale di Mosca. "In caso di raffreddore, gocce di un effetto vasocostrittore, antimicrobico e idratante possono essere utili."

Farmaci vasocostrittori

"Naphthyzine" (principio attivo naphazoline), "Galazolin", "Tizin" (principio attivo xilometazolina), "Nazivin" (principio attivo oxymetazoline) sono approvati per l'uso in Russia durante il periodo dell'allattamento al seno.

Le gocce vasocostrittive nel naso durante l'allattamento riducono l'intensità dell'edema, forniscono una respirazione nasale libera, che normalizza il sonno, migliora il benessere.

Tuttavia, nella pratica internazionale, non tutti questi farmaci sono approvati per l'uso nelle donne che allattano. Quindi "Naphthyzinum" quando l'allattamento al seno viene riconosciuto come mezzo del secondo livello di pericolo durante l'allattamento. Secondo l'elenco internazionale dei farmaci E-LACTANCIA, il naftizum e altri farmaci a base di nafazolina non sono stati studiati per gli effetti sull'allattamento. In questo caso, vi è evidenza che con un basso livello di secrezione nel latte materno, il farmaco può causare effetti collaterali in un bambino: tono vascolare, irritabilità, aritmia cardiaca. L'uso prolungato di questi farmaci da parte della madre riduce la produzione di latte.

Farmaci vasocostrittori locali più sicuri basati sui seguenti principi attivi.

  • Oxymetazoline ("Nazivin", "Nazol", "Knoxray)". Secondo la directory E-LACTANCIA, ha il primo livello di pericolo per una madre che allatta. Il rischio di reazioni avverse è basso. La secrezione nel latte materno non è pronunciata, ma può causare effetti collaterali sotto forma di ipertensione, aritmia cardiaca del bambino e della madre. Si consiglia di utilizzare il dosaggio specificato dal produttore e non più di tre giorni.
  • Phenilephrine ("Nazol"). Gli agenti combinati con fenilefrina hanno azione anti-edema, sono utilizzati nella pratica terapeutica dei bambini al di sotto di un anno di età. È caratterizzato da una biodisponibilità minima, quindi se usato localmente non provoca reazioni avverse. L'ultima valutazione della sostanza attiva è stata effettuata a settembre 2014, durante la quale è stato trovato sicuro quando usato al dosaggio minimo raccomandato.
  • Azelastina (Azelastin, Allergodil). Farmaco antistaminico di seconda generazione, con un livello minimo di secrezione nel latte materno. Secondo E-LACTANCIA, è un mezzo a basso rischio di azione locale. Permesso il suo uso nel trattamento della rinite infettiva e allergica, accompagnata da congestione nasale, muco abbondante. Pienamente compatibile con gli antistaminici che allattano al seno a base di loratadina e cetirizina.
  • Fluticasone ("Fluticasone", "Fliksonaze", "Nazarel"), Mometasone ("Nasonex"). Farmaci glucocorticosteroidi di nuova generazione. Secondo gli studi internazionali e l'elenco dei dati E-LACTANCIA, riconosciuto come pienamente compatibile con l'allattamento al seno. Hanno un pronunciato effetto anti-infiammatorio, anti-edema. L'assorbimento nel latte è minimo. Si consiglia di utilizzare uno spray nel naso durante l'allattamento subito dopo l'alimentazione del bambino, che consente di ridurre la concentrazione del principio attivo nel latte a un livello trascurabile.

Agenti antimicrobici

"I farmaci a base di erbe sono anti-microbici e anti-infiammatori", dice il ginecologo Svetlana Babylon. Una madre che allatta può usare le gocce di Pinosol.

Non sono controindicati nell'allattamento al seno, ma la possibilità del loro uso è limitata alle reazioni allergiche individuali. Se prima della gravidanza soffrivi di un'allergia ai componenti vegetali del prodotto (olio di eucalipto, menta piperita, pino), dovresti evitare di usarlo.

E 'anche inaccettabile trattamento rimedi popolari freddi con l'allattamento con l'uso di oli essenziali di anice, cumino, tea tree in presenza di un'allergia a queste sostanze. Se una reazione allergica è improbabile, utilizzare gli oli essenziali di queste piante per inalazione: 2-3 gocce per pentola di acqua tiepida. L'alito a coppie con azione antimicrobica dovrebbe essere fino a dieci minuti.

Tali "rimedi provati" contro microbi come cipolle e aglio non sono sicuri rimedi a freddo durante l'allattamento. Contrariamente alla credenza popolare circa l'attività antivirale magica di aglio e cipolle, l'inalazione con loro porta ad eccessiva sovrasciugatura della mucosa nasale, spesso alle sue ustioni. Ciò viola la produttività della mucosa, riduce la resistenza del corpo alle infezioni virali.

creme idratanti

Preparati a base di acqua di mare o soluzioni saline ordinarie aiutano a idratare la mucosa, aumentando così la sua capacità di combattere i virus. Per il lavaggio del naso sono state utilizzate soluzioni già pronte "Salin", "Aquamaris", "Nosol". Con un aumento della viscosità del muco, questi fondi aiutano la sua diluizione, passaggi nasali gratuiti.

È consentito utilizzare soluzioni saline preparate a casa: un cucchiaino di sale per tazza di acqua calda. Tuttavia, lavarsi il naso dovrebbe essere consapevole della sicurezza. Non è possibile sciacquarlo con una siringa sotto pressione, poiché un getto d'acqua può entrare nel tubo uditivo, e da lì - nella cavità dell'orecchio medio, che è irto dello sviluppo di otite. La soluzione per il lavaggio deve essere instillata nei passaggi nasali con una pipetta o utilizzare una fiala con un ugello di nebulizzazione.

Se la domanda su come trattare un naso che cola durante l'allattamento continua a darti fastidio anche dopo il recupero, dovresti consultare un medico. La rinite prolungata può essere un sintomo di infiammazione batterica dei seni. È obbligatorio consultare un otorinolaringoiatra se lo scarico dal naso ha acquisito una tinta verde ed è accompagnato da un mal di testa.

Trattamento a freddo per HBV

La mamma che allatta è particolarmente suscettibile al raffreddore.

Nessuno è immune dal raffreddore e, purtroppo, anche da una madre che allatta. Insieme a cattiva salute, debolezza, mal di testa, temperatura, dubbi e riflessioni dolorose iniziano a superarla: allattare o non allattare il bambino? Come nutrirsi, in modo che il bambino non si infetti? Qual è la probabilità di infezione delle briciole attraverso il latte materno?

Rilevazione e corso di un raffreddore in una madre che allatta

Malattia del raffreddore umano si verifica attraverso il tratto respiratorio superiore. Una madre che allatta è particolarmente incline alle infezioni respiratorie acute, dal momento che i suoi organi respiratori lavorano con un carico costante, perché è necessario molto ossigeno per produrre latte.

Dalla penetrazione del virus nel corpo allo sviluppo della malattia occorrono da giorni a tre. Pertanto, il bambino, anche prima della rilevazione visiva di un raffreddore, ha già ricevuto, insieme al latte, l'agente eziologico, gli anticorpi ad esso, speciali enzimi di questo agente eziologico per la produzione dei suoi anticorpi, così come una completa protezione immunitaria contro possibili complicanze. Quando la madre scopre la malattia, il bambino o è già malato o attivamente immunizzato.

I sintomi di un raffreddore in una madre che allatta:

  • debolezza
  • temperatura elevata
  • Naso che cola o chiuso
  • Mal di gola
  • Starnuti, tosse
  • A volte soffocante o acufene

Il latte materno aiuta a immunizzare il bambino

Di solito il freddo dura non più di 10 giorni. Ma non può essere trascurato, poiché vi è la possibilità di complicazioni e esacerbazioni di malattie croniche.

Due decenni fa, il trattamento di un raffreddore durante l'allattamento al seno ha prescritto l'isolamento immediato della madre dal bambino e l'interruzione (leggi: cessazione praticamente completa) dell'allattamento al seno. Fortunatamente, la newsletter dell'OMS "Nutrire i bambini nel primo anno di vita: la base fisiologica", pubblicata nel 1989, ha confutato questo stereotipo stabilito.

Regole di condotta durante il freddo durante l'allattamento

Attualmente i medici raccomandano di attenersi alle seguenti regole quando rilevano un raffreddore in una madre che allatta:

  • Non cercare di svezzare da un bambino sano o già malato. Questo influenzerà immediatamente la diminuzione della sua immunità. E la malattia assumerà un carattere difficile e durerà ancora a lungo
  • Si nutre naturalmente, non c'è bisogno di decantare
  • Il latte materno non ha bisogno di bollire affatto. Ciò lo priverà di molte proprietà nutrizionali e, in questo caso, medicinali.
  • Riceverà tutte le medicine necessarie per il bambino durante la malattia di sua madre attraverso il suo latte.

È importante sapere! Di norma, l'infezione delle briciole da parte di microrganismi trasferiti a lui con latte da una madre malata svolge un ruolo importante nella formazione della sua immunità. Ogni volta, il bambino affronterà la malattia molto più facilmente o non si ammalerà affatto.

Mezzi per il trattamento di raffreddori durante l'allattamento

Il trattamento del raffreddore durante l'allattamento ha un principio fondamentale: la sicurezza per il bambino. Ci sono due possibili opzioni di trattamento: con l'aiuto di medicine e ricette popolari.

Farmaci per il trattamento di raffreddori in una madre che allatta

Se la madre che allatta mantiene una temperatura elevata, che non tollera bene, è necessario ridurre i gradi elevati. I medici considerano il paracetamolo la medicina più sicura. Se non è stato trovato nulla del genere nel kit di pronto soccorso di casa, allora è permesso una volta prendere qualsiasi mezzo adatto a questo.

Non smettere di allattare con il raffreddore!

Per il trattamento di rinite, tosse e mal di gola, assumere mezzi sintomatici, la cui azione è volta a ridurre la tossicità e attivare le difese del corpo. Non dimenticare di bere il più possibile durante il trattamento. Ciò impedirà l'essiccazione delle mucose nasali e della gola, contribuirà alla diluizione dell'espettorato e della traspirazione.

  • Ridurre la tosse aiuta espettorante, come Ambroxol (aka Lasolvan)
  • Anche i preparati a base di erbe a base di anice, radice di liquirizia, piantaggine, timo, ecc. Sono molto efficaci. Ad esempio, Bronhikum, elisir toracico, Gedelix, Doctor IOM
  • Le madri che allattano al seno sono assolutamente controindicate per quei farmaci che includono Bromhexine
  • Respirazione faciliterà Naphazoline (aka Naphthyzinum), Oxymetazoline (Nazivin), Tetrizolin (Tizin). È possibile utilizzare ciascuno di essi non più di 3-5 giorni!
  • Azione antinfiammatoria e antimicrobica gocce oleose Pinosol. Sono composti da sostanze di origine vegetale.
  • Idrata la mucosa nasale, scioglie il muco e migliora il suo scarico durante il naso che cola spray Aquamaris e Solin, fatto sulla base di acqua di mare
  • Mal di gola può aiutare a curare agenti antimicrobici locali come Hexoral, Iodinol, clorexidina
  • Lubrificare la mucosa della faringe può essere una soluzione di Lugol

Sbarazzarsi delle infezioni virali aiuterà gli agenti antivirali. Ad esempio, Grippferon. È compatibile con l'allattamento e non ha effetti collaterali.

  • prendere farmaci senza pensare
  • superare la dose raccomandata

Quando scegli i prodotti chimici leggi attentamente le istruzioni per ciascuno di essi. Deve indicare se è permesso o meno di prenderle durante l'allattamento.

La consultazione con il medico non sarà superflua.

Rimedi popolari per il trattamento di raffreddori in una madre che allatta

Molte madri hanno paura di assumere farmaci, anche se autorizzati, e cercano di usare esclusivamente metodi tradizionali durante il trattamento. Alcuni di essi non sono inferiori in termini di efficienza ai mezzi industriali.

Diamo il più popolare:

  • Se si sospetta un raffreddore, scaldare 0,5 litri di latte, aggiungere 1 uovo di gallina fresco, 1 cucchiaino. miele e 1 cucchiaino burro. Mescola tutto accuratamente. Bere di notte
  • Mescola 5 gocce di iodio in mezzo bicchiere di acqua bollita. Prendi questa miscela. Quindi masticare uno spicchio d'aglio
  • Sapone in polvere di senape
  • Cuocere in forno le cipolle e mangiarlo senza restrizioni fino alla fine del freddo
  • Tagliare il ravanello nero a pezzetti, cospargere di zucchero e infornare per 2 ore in forno. Strain. Bevi 1 cucchiaio. fino a 5 volte al giorno e sempre prima di coricarsi
  • Al momento di coricarsi, prendere una miscela di aglio e miele tritati finemente (rapporto 1: 1). Lavarlo con acqua calda e pulita.
  • Fai un'inalazione di aglio e miele per 15 minuti. Dopo di lei, è consigliabile andare a letto e bere il tè con lamponi e miele.
  • Respira il vapore delle patate bollite in uniforme. Non dimenticare di avvolgere te stesso
  • Respirare le foglie preparate di betulla o eucalipto
  • Inspirare sulla base di infusione di fiori di camomilla farmaceutica (15 g), calendula (10 g) e un bicchiere di acqua bollente
  • Risciacquare la gola più volte al giorno con estratto di timo (1 cucchiaio di erbe per tazza di acqua bollente, lasciare per 1 ora)
  • Una volta all'ora, puoi fare i gargarismi con una miscela di aceto di sidro di mele e acqua (1 cucchiaio per bicchiere)
  • Scaldare sul bagnomaria 0,5 tazze di olio vegetale, aggiungere 4 spicchi d'aglio tritati finemente, 1 cipolla. Lasciare riposare la miscela per le 2 ore successive, quindi filtrare e lubrificare il naso. Questo metodo è anche efficace come prevenzione del freddo.
  • Bere il tè di tiglio, lampone e altre piante. Addolcire con miele Aggiungi limone

Qualsiasi freddo è sempre superabile!

Il raffreddore al seno è un episodio estremamente spiacevole. Tuttavia, è sicuro che passi senza conseguenze se inizi il trattamento al momento e non rinunciare ad allattare il bambino senza una buona ragione.

Trattamento della rinite durante l'allattamento al seno, gocce nasali nella madre che allatta

Durante il periodo di massima indifferenza del corpo della donna, cioè nel primo anno dopo la nascita, la rinite e altri fenomeni virali, allergici o batterici sono un evento diffuso che richiede una considerazione separata. In questo caso, ci sono molte domande: quali gocce nel naso durante l'allattamento sono permesse e quali no?

Come scegliere un trattamento adeguato che non contraddica la normale allattamento? Le medicine della mamma sono al sicuro da un raffreddore per un neonato? E infine, come trattare un naso che cola, in modo da non interrompere l'alimentazione naturale del bambino?

Allattamento al seno e naso che cola alla mamma - è compatibile?

Nonostante il pericolo apparente di ottenere agenti causali di infezione virale attraverso il latte, le circostanze reali danno un evento opposto. La massa di nutrienti lattici che un bambino consuma durante la malattia materna produce importanti anticorpi che sono responsabili della risposta immunitaria del corpo contro il virus. Questi anticorpi hanno un duplice scopo: aumentano la resistenza dell'organismo della madre e sono posti nella forma della memoria immunitaria del bambino.

In altre parole, un naso che cola in una madre che allatta non è un motivo per trasferire il bambino all'alimentazione artificiale, a meno che non siano presenti alcune delle seguenti condizioni negative:

  • una malattia espressa dalla rinite non riceve un trattamento e quindi progredisce;
  • antibiotici o altri farmaci sono stati prescritti con una nota nell'annotazione sull'inammissibilità dell'uso del farmaco in caso di gv;
  • il naso che cola classificato come accompagnamento della malattia è incompatibile con la continuazione dell'allattamento al seno.

Se un normale naso che cola non è accompagnato da altri sintomi di disturbo (a parte un aumento della temperatura, che è considerato normale), l'alimentazione deve continuare nel programma precedente, che è molto importante osservare per la prevenzione della lattostasi. Le misure generali per proteggere il bambino dall'infezione non differiscono dalle regole per la prevenzione di eventuali malattie respiratorie quando sono in contatto con il paziente. Questo è:

  • frequenti passeggiate all'aria aperta;
  • una stanza individuale, ben ventilata, dove la maggior parte delle volte il bambino sarà;
  • pulizia giornaliera umida;
  • indurimento del bambino, secondo le raccomandazioni del pediatra.

Dal momento che la madre dovrà curare un raffreddore con un contatto costante con il bambino, deve indossare maschere mediche usa e getta fino a quando il neonato si trova nelle vicinanze. Secondo le istruzioni, la maschera viene cambiata almeno tre volte al giorno.

Primi passi - lavaggio

Quando il sintomo sgradevole ha solo poche ore e il flusso del naso non si è ancora congestionato, il trattamento della rinite durante l'allattamento può essere limitato alla terapia di lavaggio di un giorno. Per ottenere la migliore medicina non devi nemmeno andare in farmacia: tutto ciò che serve è un quarto di cucchiaino di sale da cucina in un bicchiere di acqua tiepida, una siringa monouso (10-20 cubetti) o una siringa piccola. Se non ti fidi dei rimedi casalinghi, acquista un analogo di questa soluzione preparato dai farmacisti - questo è sodio cloruro ad una concentrazione dello 0,9%.

Il fluido viene aspirato nel dispositivo di lavaggio e iniettato sul lavandino alternativamente in ciascuna narice. La tecnica di lavaggio è semplice:

  • chinandosi sul lavandino o sul bacino, la testa viene girata in modo che le narici siano quasi in linea verticale;
  • la punta della siringa (senza ago) o una siringa con un fluido già raccolto viene iniettata nella narice e non bruscamente premuta sul pistone (pera), iniettando la soluzione.

Totale richiesto per il giorno per effettuare da 4 a 6 lavaggi. Ogni iniezione del composto nel canale nasale deve essere accompagnata da gargarismi con la stessa soluzione - questo è richiesto anche se il moccio non è abbondante.

Per il lavaggio, puoi usare altre soluzioni, preparandole da te:

  • sciogliere 2 compresse di furatsilina 200 ml di acqua calda;
  • per 200 ml di acqua tiepida, prendere 1 cucchiaino (senza coperchio) di sale e soda, mescolare e 2-3 gocce di iodio dalla pipetta alla fine.

Per curare un naso che cola in una madre che allatta, è possibile combinare soluzioni pronte all'uso che vengono utilizzate in combinazione con cloruro di sodio allo 0,9%. Questo è metrogil, miramistin. Diluirli con cloruro di sodio in proporzioni uguali.

Ricette per la terapia popolare

Quando si utilizzano i rimedi casalinghi, è importante capire che è necessario trattare una mamma che cola solo in combinazione con farmaci che eliminano la vera causa della rinite, agendo sul virus, mentre l'uso di gocce è considerato parte della terapia sintomatica. Non è possibile influenzare un virus o un allergene con l'aiuto di metodi popolari, quindi è bene se una donna sceglie le gocce nasali naturali durante l'allattamento:

  • il succo di un aloe o kalanchoe di tre anni, schiacciato da fogli interi intatti, viene diluito con acqua bollita 1: 1 o 1: 2 e questa soluzione viene instillata in 2 gocce in ciascuna narice 3 volte al giorno;
  • 1 cucchiaio. una cucchiaiata di infiorescenze secche di una camomilla farmaceutica viene scottata con 200 ml di acqua bollente e lasciata sotto il coperchio per 40 minuti. Utilizzare un brodo raffreddato e filtrato, 3 gocce 4-5 volte al giorno.

Dal momento che i seni nasali durante il naso che cola sono quasi sempre impraticabili a causa del muco accumulato lì, le instillazioni vengono effettuate dopo un accurato lavaggio del naso con soluzione fisiologica.

Quali sono i mezzi del freddo sono consentiti durante l'allattamento

È sufficiente che due o tre giorni ignorino il comune raffreddore, espresso dal sintomo principale - un naso che cola, mentre la malattia procede allo stadio successivo. Il muco che esce dal canale nasale cambia la consistenza in uno più denso, la respirazione diventa difficile e la congestione nasale generale porta a tossire. In questa situazione, bisogna rivolgersi al farmacista per un'azione vasocostrittrice, antimicrobica e idratante. Se una donna tratta un naso che cola durante l'allattamento senza ricorrere all'assistenza medica, è importante leggere attentamente l'annotazione di ciascun farmaco offerto in farmacia.

Alcuni prodotti sono considerati sicuri per le madri che allattano, ma hanno una vasta gamma di erbe medicinali che possono provocare allergie (ad esempio, Pinosol).

Quindi, come trattare un naso che cola quando si allatta?

agente vasocostrittore

La classificazione delle gocce nasali russe di una proprietà vasocostrittiva che può essere utilizzata nelle donne in allattamento differisce significativamente da quella adottata dagli standard internazionali. Così, nella tabella dei nostri fondi consentiti, è elencato Naphthyzin, mentre gli esperti internazionali si riferiscono ad esso con cautela, così come ad altri farmaci fatti sulla base della nafazolina.

I fondi per il trattamento della rinite durante l'allattamento dovrebbero contribuire al recupero più precoce possibile del normale benessere di una donna, con il minimo possibile sviluppo di effetti collaterali. I seguenti elementi attivi che fanno parte dei preparati nasali rispondono a tali richieste:

  • Phenilephrine - fa parte delle gocce "Nazol", "Vibrocil". I fondi con questa sostanza come elemento principale sono permessi anche ai bambini più piccoli;
  • Oxymetazoline - è responsabile per l'azione di "Nazivin" e "Rinazolin". Non raccomandato per l'uso solo nel caso di difetti cardiaci diagnosticati e vasi sanguigni nella madre e nel bambino. È consentito trattare la rinite con gocce di ossimetazolina senza interrompere l'alimentazione da 1 a 3 giorni;
  • Fluticasone è un farmaco "Nazarel", "Fliksonaze", caratterizzato da un assorbimento minimo nel latte materno. Questo rimedio è efficace per la rinite allergica e catarrale.

Nonostante il feedback positivo dei medici sull'effetto e sulla sicurezza di ciascuno di questi farmaci per una donna che allatta e suo figlio, è meglio usare i farmaci per lavare i seni e la successiva instillazione immediatamente dopo aver applicato il bambino al seno. Pertanto, al momento dell'alimentazione successiva, la concentrazione della sostanza attiva del farmaco nel latte diminuirà fino alla soglia minima.

Agenti antimicrobici

Nelle composizioni di agenti antimicrobici sono spesso forti allergeni, pertanto, l'uso di tali prodotti naturali efficaci ma multicomponenti deve essere trattato con cautela. Il rimedio vegetale più ottimale per le mummie che non hanno allergie alle erbe medicinali è il Pinosol.

Un'altra opzione per il trattamento antimicrobico della rinite può essere l'aggiunta di oli essenziali all'acqua calda per l'inalazione. Proprietà per fermare l'attività dei microbi, nonché diluire e rimuovere il muco dai passaggi nasali, avere i seguenti oli:

Non c'è bisogno di essere coinvolti in inalazioni calde, poiché dilata i vasi sanguigni e può portare a conseguenze spiacevoli. Due procedure al giorno, con una differenza di 8 ore, sono considerate sufficienti.

creme idratanti

I mezzi per idratare le mucose sono di solito prodotti sotto forma di spray che irrigano uniformemente la superficie interna del naso. Tra questi si possono chiamare "Nasol", "Acquamaris", creati sulla base di acqua con minerali marini. Prima di trattare un naso che cola da una madre che allatta con uno qualsiasi dei preparati idratanti nasali, è necessario osservare una sola condizione - per assicurarsi che il naso che cola non sia di natura allergica. Altrimenti, puoi ottenere solo un sollievo temporaneo, ma non un modo per affrontare il sintomo.

Non dobbiamo dimenticare che una madre che allatta deve non solo combattere i segni di una malattia iniziale, ma anche stimolare costantemente la difesa immunitaria. Le gocce rimuoveranno il gonfiore e contribuiranno alla cessazione del flusso dal naso, ma una rara permanenza nell'aria, una cattiva alimentazione e un sonno povero ripeteranno ripetutamente la necessità di un nuovo e nuovo trattamento ai farmaci.

Che cosa è sicuro per curare il raffreddore di una madre che allatta e quali farmaci sono adatti

Il naso che cola alla madre durante l'allattamento al seno - è pericoloso? Se non inizi la terapia ai primi sintomi spiacevoli, rischi di sviluppare lo sviluppo di malattie respiratorie, semplicemente parlando, ARVI. Qui il pericolo sta nel fatto che l'alimentazione del bambino dovrà essere temporaneamente interrotta a causa dell'assunzione di farmaci antivirali e di altri farmaci che potrebbero essere controindicati durante l'allattamento. Tuttavia, è possibile, ma non necessariamente.

I primi sintomi di un raffreddore: agire

Come curare una madre che allatta a freddo? Risciacqua il naso Questa è una delle principali misure preventive, se un naso che cola in una madre che allatta è appena apparso. Dal momento che non voglio ricorrere immediatamente a misure radicali, iniziamo con azioni delicate. La cosa principale è farlo il prima possibile.

Il più semplice è lavare il naso con una soluzione ipertonica (nota anche come soluzione salina o cloruro di sodio allo 0,9%). L'opzione è abbastanza efficace e sicura per la madre e il bambino. Oggi è ampiamente usato non solo per il trattamento, ma anche per la prevenzione delle infezioni virali, quando il rischio di contrarre il raffreddore è abbastanza alto.

Le saline possono essere acquistate in farmacia o preparate da soli, sciogliendo 1 cucchiaino di sale in un litro di acqua bollita. Lavati il ​​naso 3-4 volte al giorno.

Per la procedura di lavaggio, è possibile utilizzare una siringa o una siringa per 20 cubetti.

Una madre che allatta può anche usare la furatsilina per lavare il naso in caso di raffreddore. Per preparare la soluzione, avrai bisogno di un bicchiere d'acqua e due compresse del farmaco. È meglio versare l'acqua abbastanza calda in modo che la pastiglia solida si dissolva meglio e più velocemente.

Nella pratica ENT per questa procedura, le soluzioni di metrogil, miramistina e alcune altre vengono anche utilizzate in diluizione con una soluzione salina di 1: 1.

Quando ti sciacqui il naso, devi posizionare la testa in modo che una narice sia sopra l'altra. Allo stesso tempo, la bocca dovrebbe essere mantenuta aperta in modo che un liquido che vi entra accidentalmente possa fuoriuscire.

È importante sapere: lavare il naso ai primi sintomi di un naso che cola in una madre che allatta deve essere combinato con gargarismi.

Per fare questo, puoi anche usare una soluzione salina o una soluzione di soda e sale (quest'ultima viene preparata al ritmo di 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di sodio e 3 gocce di iodio per tazza - 250 g di acqua).

I gargarismi sono necessari per evitare che l'infezione si diffonda lungo le vie respiratorie. Puoi farlo il più spesso possibile - 5-7 volte al giorno.

Abbiamo menzionato il mezzo più economico e di bilancio con cui puoi fermare il naso che cola di una madre che allatta nella fase iniziale. Sono anche buoni perché sono quasi sempre disponibili in farmacia o possono essere preparati a casa (se, ad esempio, senti l'avvicinarsi di un naso che cola a tarda sera).

Aqua Maris, Marimer, Salin, Humer e altre soluzioni isotoniche sono quasi le stesse nelle loro proprietà, ma un po 'più facili da usare. Forse il loro più grande svantaggio è il prezzo.

Proteggere le mucose dalla penetrazione di virus e batteri aiuterà anche lo spray Nazoferon o le comuni gocce di interferone (sostanza secca nell'ampolla che si diluisce con acqua bollita a temperatura ambiente).

Questi farmaci sono sicuri durante l'allattamento e il loro uso durante il primo giorno della malattia di solito ha un buon effetto.

Se "prendi" un naso che cola ai primi sintomi falliti?

Se non hai prestato attenzione ai primi sintomi, allora la questione di come trattare il raffreddore di una donna durante l'allattamento dovrebbe essere affrontata in modo più approfondito.

Quali gocce nasali nell'allattamento al seno possono usare una madre? Prima di tutto, notiamo che non tutto il vasocostrittore può essere usato durante l'allattamento. Pertanto, in questo caso non fare a meno di consultare un medico.

Oggi un otorinolaringoiatra può nominare le madri che allattano Naphthyzinum, Sanorin, Tizin, Nazivin, Rinonorm, Glazolin, Otrivin e altri.

Questi farmaci non curano un naso che cola, ma solo per qualche tempo alleviare i suoi sintomi. Lo è
a) rende più facile per il corpo combattere la malattia;
b) rende più efficaci i trattamenti concomitanti.

I farmaci vasocostrittori devono essere assunti con molta cautela, in dosi e termini determinati dal medico. Questi farmaci sono presi per un periodo limitato di tempo, di solito non più di 6 giorni. Nella rinite cronica, non sono efficaci.

Gocce che aiutano a sbarazzarsi del freddo

Se il muco nel naso è troppo viscoso, Rinofluimucil (una combinazione di acetilcisteina e tauminoeptano) può essere aggiunto spesso. Le istruzioni per il farmaco non sono controindicate in quanto tali per l'uso durante l'allattamento, tuttavia, si dice che quando si prescrive, è necessario valutare i benefici e i danni che il rinofluimucile può causare al bambino in allattamento.

Okomistin (Oftamirin) è un antisettico meraviglioso, poco costoso che viene utilizzato non solo in oftalmologia, ma anche in otorinolaringoiatria e affronta abbastanza bene la rinite. Nelle descrizioni del farmaco di diversi anni ci sono varie indicazioni riguardanti la possibilità di utilizzare il farmaco da parte della madre durante il periodo dell'allattamento al seno.

In generale, è considerato sicuro, MA! Se ti interessa veramente della tua salute e del tuo bambino, prima di usarlo, consulta un medico.

Il sulfolo sodico al 20% (albucidico) è oggi anche ampiamente usato nel trattamento della rinite nelle madri che allattano e nei bambini piccoli. Di solito a Laura viene prescritto di asciugare il naso se il moccio è liquido e limpido.

L'appuntamento di queste gocce nasali durante l'allattamento al giorno d'oggi è abbastanza comune. Tuttavia, in ogni caso, la scelta dell'opzione più efficace è affidare la tua Laura.

Rimedi popolari

Succo di aloe o Kalanchoe. Utilizzato nell'allevamento: 1 parte di succo e 5 - acqua. Sepolto 3-4 volte al giorno per 3-4 gocce. Si consiglia di applicare nel caso in cui la scarica dal naso sia verde o giallo-marrone.

L'estratto di camomilla (fiori sull'acqua bollente) è utilizzato anche per il moccio di natura purulenta. Oltre alla camomilla, puoi usare la serie, madre e matrigna, timo.

Equiseto di brodo - un buon strumento per lavare il naso con effetti residui di edema della mucosa.

Tuttavia, ricorda che le erbe non sono sempre sicure. Prima di preparare le gocce nasali per una madre che allatta, devi sapere con certezza che non saranno allergiche.

Rimedi omeopatici per la rinite

Se un naso che cola appare in una madre che allatta, il trattamento deve essere prescritto con molta attenzione, con rischi minimi per lei e il bambino. Qui i rimedi omeopatici vengono in aiuto, molti dei quali sono innocui in questo caso.

Perfettamente provato nel trattamento della rinite nelle mamme che allattano, noto a tutti Sinupret.

Poiché le gocce contengono alcol, la madre che allatta lo ha prescritto in compresse.

Il farmaco ha effetti anti-infiammatori, antivirali, secretolitici e anti-edema e funziona bene nella terapia complessa.

Euphorbium Compositum è un farmaco omeopatico complesso che viene spesso prescritto alle madri durante l'allattamento come agente antiallergico e antinfiammatorio. Non ci sono controindicazioni per l'uso in questo caso.

Delufen è un farmaco a base vegetale destinato al trattamento topico della rinite di varie eziologie (compresi allergici, virali, batterici). Abbastanza rapidamente rilascia passaggi nasali, eliminando gonfiore ed eliminando la sensazione di secchezza e prurito. Può essere preso per molto tempo, perché non crea dipendenza.

Potrebbe Piacerti Anche